11/09/07

PRESENTAZIONE


La parlata qui trattata è (o meglio era) quella di Venàs di Cadore, paese della storica Chiusa, porta verso l'Oltrechiusa e Ampezzo e bivio per Cibiana e Zoldo.
Un tempo Venas era a capo della Centuria che da Suppiane-Giau (appartenenti a Valle), arrivava fino a Cibiana, Zoppè e Cancìa di Borca, comprendendo quindi anche Vodo, Vinigo e Peaio. Attualmente Venas è Frazione del Comune di Valle (Provincia di Belluno).


SARANNO PRESENTATI ANCHE BREVI BIOGRAFIE DI PERSONAGGI LOCALI, ANEDDOTI, NOTIZIE STORICO-GEOGRAFICHE DI VENAS E DEL CADORE. 




Venas, 1° agosto 2007


Giancarlo Soravia "Capòto"

10/09/07

GLOSSARIO ITALIANO - LADINO CADORINO (VENAS)

Stemma 
dello Storico 
Gonfalone 
della Cernida 
del Centenaro  
di Venas


Inizio a pubblicare un glossario ITALIANO - LADINO VENETO (VENAS). Le sue caratteristiche sono le seguenti:

1) Il glossario è compilato nella versione ITALIANO - LADINO VENETO, perché, a mio parere, questo può aiutare maggiormente i giovani (e non solo) a ricordare le vecchie espressioni dialettali, sempre più in disuso nel linguaggio odierno. (Ho aggiunto recentemente anche la versione LADINO VENETO - ITALIANO:
http://archivioladin-venas.blogspot.com/2007/09/glossario-ladino-cadorino-venas.html )

2) Per alcune voci, ad esempio "angelo", sono riportate le varie dizioni, a partire dalla più antica, àndol, a àngel, e omettendo l'attuale, "angelo", che evidentemente non è più ladina. Per altre voci, come "giglio", viene riportata la dizione originale dél (plurale déi), e quella attuale, "giglio". Esistono poi alcune rare voci, definitivamente scomparse, come pulchèrla (bella), che sono presentate a scopo solamente storico, con l'indicazione (arc.) = arcaico.

3) Ho aggiunto delle frasi idiomatiche, che intendo possibilmente ampliare. In corrispondenza di certe voci, verranno inserite brevi annotazioni storiche, aneddoti curiosi, scritti in italiano o in dialetto. Recentemente ho aggiunto brevi biografie di personalità di Venas.

4) Lo scopo della presente raccolta inizialmente era quello di presentare le parole più comuni o più caratteristiche, ma con il procedere del lavoro è stata notevolmente ampliata la gamma delle parole. Particolare attenzione verrà data agli avverbi e alle forme avverbiali antichi, di cui noto la quasi totale scomparsa e sono inclusi alcuni termini caratteristici della lavorazione degli occhiali. Vi sono, in misura crescente, varianti di parole di altre località cadorine. Verranno anche gradualmente riportati i nomi dialettali dei paesi e delle borgate del Cadore e delle vallate vicine.


Giancarlo Soravia “Capoto”



VAI AL GLOSSARIO:

HOME PAGE


ABBREVIAZIONI E NOTE

A-B

C-D

E-F

G-I

L-M

N-O

P-Q-R

S

T-U-V-Z

APPENDICE I (PAROLE DI INCERTO SIGNIFICATO)

APPENDICE II (NOTE GRAMMATICALI)

APPENDICE III (DATI ANAGRAFICI E DECORAZIONI DEI CADUTI DI VENAS)

APPENDICE IV (SEGNI DI CASA DELLE FAMIGLIE DI VENAS)


LADINO CADORINO VENAS - ITALIANO


BIBLIOGRAFIA - SITI


Per i nomi delle piante della provincia di Belluno, ho completato (14/3/2009) la pubblicazione del manuale dell'Ispettore Forestale Pietro Soravia del 1877 "Tecnologia Botanico-Forestale della Provincia di Belluno". Nell' APPENDICE del Blog è riportato lo straordinario numero di varianti, in Provincia, dei nomi delle piante registrato dall'autore:
http://blog-cadorin-books-pietrosoravia.blogspot.com/2009/02/appendice.html
Ho poi aggiunto una II^ APPENDICE, che è il medesimo elenco di cui sopra, però ordinato secondo il nome italiano delle piante:
http://blog-cadorin-books-pietrosoravia.blogspot.com/2009/02/ii-appendice_02.html


ARTICOLI PIU' LETTI SU ALTRI BLOG DELL'AUTORE: LA FINE DEL DISTRETTO CADORINO DELL'OCCHIALE (e dei patrioti)
http://archivioblog-cadorin.blogspot.com/2007/05/la-fine-del-distretto-cadorino_14.html

RIEPILOGO DELLE ATTIVITA' DEL SETTORE DELL'OCCHIALERIA NEL COMUNE DI VALLE DI CADORE (BL)
http://blog-cadorin-books-pietrosoravia.blogspot.com/2010/06/riepilogo-delle-attivita-di-occhialeria.html

02/08/07

FILASTROCCHE, DETTI BUFFI

I MES (R.P.-1943)
Ienarón dai dènte lònge,
Februarùto pèdo de dùte,
Marẑo l'a comprà la pelìẑa a sò mare,
Aprile piande e ride,
Màio viéste ciampe e prài,
Iunio vèrde la stala e cambia 'l grùgno,
Lùio porta a ciàsa le biàve,
Agosto, no te ciàpa 'l sol, calà inte 'l bósco,
Setembre, la nuóte e 'l dì se béte in sèmbre,
Otobre, studiéve, dènte, a tirà inte, che chéla bianca la e presto cà,
Novembre, ien S. Andrea, al porẑèl l'e su la bréa,
Deẑembre, inte filò 'l corléto girarèi, e stópa e lana filarèi.


FUNERAL
Din Delelòn,
l'e morto chél òn,
via par chi prà;
se le vivo lassélo là,
se le mòrto portélo in cà.
Codarós porta la crós,
panteàne sòna le campane,
le talpìne fa la bùsa,
i grì scuèrde sù,
e i fa curucucù.


I DIEDE (R.P.-1943)
Diedolìn, sposalìn, códa lònga, raspa piàte, maẑa peduóie.
Chésto l'e du inte la Buóite, chésto 'l a tirà fòra, chésto 'l a portà a ciàsa, chésto l'a fato la panàda, chésto 'l se la magnàda.


AL S'CIO' (R.P.-1943)
Còrno, còrno, grù,
béte fòra quatro còrne,
un a mi, un a ti,
un a la vàcia che a da morì,
e un al podestà,
se no 'l ien fòra co la manèra a te maẑà.


CONTA' (R.P.-1943)
Fasón cordón,
cordón de San Francesco,
la bèla stéla in mèdo,
la faẑe 'n sàuto,
l'in faẑe 'n àutro,
la faẑe la penitenža,
la faẑe la reverenža,
la sère i vóie,
la bàse chi che la vó.


DOGO BILINGUE
Al frate l'a pèrso le ẑavàte,
Chi le ha trovate ?


LA SCOLA
ABC co 'l cu de ràsa,
tòlte 'l libro e scàmpa a ciàsa.


L' ECO
"Come se fàlo a fèi ròba ?"
L'eco respònde:
".....ròba".


MODE DE DI' (R.P. -1943)
L'a le fassìne scaràde.
Bucià le porte fora par le finestre.
Esse in còrno e crós.
Me ién l'èga de cuór.
Piande al mòrto.
L'e argo sóte.
Ciapà na burta piéga.
Dì co le bòne.
Mal sagomà.
Dì a dormì come le pite.
Al dì de San Bin, al trentasié de Mai.
Doi òte mède.
Inte 'n véde no véde.
L'a voltà fòra de tèsta.
Al me a fato sautà su la chechìna.
Al me tòl la vita.

22/06/07

COPYRIGHT - DISCLAIMER



Il materiale di questo sito può essere liberamente copiato e ridistribuito, per uso privato, citando la fonte. La pubblicazione a mezzo stampa, o l'uso a fini commerciali, o l'uso a fini didattici, devono essere espressamente autorizzati dall'autore. Non si assumono responsabilità per gli articoli ed eventuali commenti pubblicati. I Post potranno essere oggetto di aggiornamenti e/o rettifiche. Vengono riconosciuti e accettati i termini di servizio di Blogger (blogspot) di Google, a cui questo sito si appoggia.

Le pubblicazioni vengono fatte senza periodicità.